oriani pippo

Ricerca Opere

artisti-permanenza

artisti-selezionati

scelti-per-voi

SUGHI Alberto

CENNI BIOGRAFICI 

(Cesena, 1928 - Bologna, 2012)

Nel secondo dopoguerra, durante il dibattito tra astrattisti e figurativi, Alberto Sughi sceglie la strada del realismo. Lo storico dell'arte Enrico Crispolti lo inquadra nella pittura del “realismo esistenziale”. Comincia a disegnare all'età di sei anni e non ha mai più smesso. La sua ricerca artistica percorre diversi cicli tematici: le “Pitture verdi” che descivono il rapporto tra uomo e natura (1971-1973), il ciclo “La cena” (tra il 1975-1976), “Immaginazione e memoria della famiglia “ (degli inizi anni '80), “La sera o della riflessione” (dal 1985) fino all'ultima serie “Notturno” esposta nel 2000. Espone alla Biennale di Venezia e alla Quadriennale di Roma, di cui nel 1993 è anche presidente. Nel 1997 entra a far parte dell'Accademia di San Luca. Nel 2005 l'ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi gli consegna il Premio Vittorio de Sica per la cultura. Molte sono state le sue personali collocate in diverse parti del mondo tra cui Praga, Mosca, Ferrara, Cagliari, Ascoli Piceno, Palermo, Torino, ecc.. Nel 2011 è anche presente nel Padiglione Italia della 54ma Biennale di Venezia, curata da Vittorio Sgarbi. Per concludere una citazione dell'artista stesso: “la pittura mostra, non argomenta. Quando dipingo, non penso di creare un capolavoro: lavoro ad un quadro che aggiusto e riprendo e modifico, seguendo un percorso che non ha alcun riferimento con una ragione critica”.

LA CONTESSA

TecnicaOLIO SU TELA
Misura30X50